CARATTERISTICHEFUNZIONALITA'HARDWARESOFTWARE

Il controllo accessi assume un ruolo sempre più importante per i mutamenti intervenuti nei settori dell’informatica, della comunicazione e della sicurezza

Mutamenti che impongono la adozione di nuovi strumenti di gestione e controllo in grado di proteggere le informazioni che costituiscono il know how dell’azienda.

I nuovi strumenti consentono inoltre di contenere le dispersioni di tempo dovute agli spostamenti incontrollati dei dipendenti e ottemperare alle nuove disposizioni di legge, (DL.196/03 sulla privacy, DL.626/94 sulla sicurezza del lavoro), oltre che naturalmente migliorare l’efficienza e ridurre i costi.

Il sistema Cronos di controllo accessi è stato studiato e realizzato con le finalità di corrispondere a queste esigenze e consente di selezionare l’accesso agli uffici più importanti e riservati dell’azienda. Permette inoltre di regolamentare e gestire la dinamica degli spostamenti dei dipendenti all’interno dell’azienda, assegnare in uso esclusivo a ciascun dipendente, un PC dell’azienda, proteggere i dati aziendali e ottemperare agli obblighi di legge in materia di protezione dei dati personali e di sicurezza sul lavoro.

Cronos è integrato nel sistema di rilevazione presenze, con il quale condivide le anagrafiche, l’acquisizione dei dati dai terminali, ecc. e forma un unico sistema di gestione e il controllo di tutti gli aspetti, economico, logistico e organizzativo della presenza del personale nell’azienda.

Cronos consente di circoscrivere i movimenti del personale all’interno dell’azienda mediante la definizione di aree di abilitazione (uffici, reparti, aree a rischio, ecc.) e di creare livelli differenziati di abilitazioni correlati ai ruoli e ai compiti  di  ciascun dipendente.

Permette inoltre di circoscrivere e gestire i movimenti in azienda del personale esterno (gestione visitatori, gestione reception, ecc.), selezionare, per ciascun varco, chi è autorizzato al transito (parcheggi, edifici, piani, uffici, reparti, spogliatoi, ecc.) e stabilire singolarmente per ciascun dipendente e per ciascun varco, in quali giornate e in quali orari è autorizzato il transito.

Offre diverse soluzioni relative alla protezione. Dall’accesso ai locali dove sono conservati e gestiti i dati  più riservati dell’azienda o i dati sensibili (ufficio del personale, amministrazione, ecc.), obbligo imposto dalla legge 196/03 sulla privacy, all’antipassback, ovvero, quando è prevista la registrazione del transito sia in entrata sia in uscita, se non si effettua una registrazione, viene inibito il successivo transito. Cronos permette inoltre di proteggere l’accesso ai locali dove sono conservati e gestiti i dati  più riservati dell’azienda o i dati sensibili (ufficio del Personale, amministrazione, ecc.), obbligo imposto dalla legge 196/03 sulla privacy, proteggere i locali dove sono custoditi gli impianti tecnologici (CED, gruppi di continuità, ecc.) ed i locali dove sono  conservati e gestiti i dati strategici dell’azienda (ufficio ricerca e  sviluppo, laboratorio analisi, certificazione della qualità, ecc.).

Con Cronos sarà possibile registrare i transiti e anche i tentativi di transito non autorizzati e infine ottenere la situazione dei presenti/assenti in qualsiasi momento e soprattutto in caso di evacuazione, come previsto dal T.U. 81/2008 sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro.

Controllo Accessi ai locali

–  Presso ogni varco (porte, cancelli, sbarre,…), vengono installati i terminali Cronos  ZERO di prossimità, collegati al computer in rete Tcp/ip o in protocollo seriale;

– Con il programma Cronos KEROS, vengono inseriti i dati  anagrafici delle persone abilitate ai transiti, con le giornate e gli orari di abilitazione differenziate per ciascun terminale;

– I dati anagrafici vengono trasferiti dal Server ai terminali per renderli autonomi dal computer nella valutazione del diritto al transito;

– Tutti i transiti vengono registrati nei terminali, compresi i tentativi di quelli non abilitati e vengono periodicamente acquisiti in automatico ed elaborati dal programma KEROS.

 

Componenti del Sistema CRONOS

I sistemi CRONOS sono realizzati con terminali e programmi di nuova progettazione, prodotti con le più avanzate tecnologie hardware e software oggi disponibili e rappresentano la sintesi di 25 anni di esperienza nel settore.

I terminali lettori di badge per il controllo accessi di Cronos Zero, adottano la tecnologia Rfid (Radio Frequency Identification) e sono stati progettati e costruiti con caratteristiche uniche e innovative di  modularità, componibilità, variabili di colori e design, che li differenziano rispetto a tutti i modelli tradizionali.

Le caratteristiche particolari dei terminali Cronos Zero sono:

–  modularità: nello stesso contenitore si intercambiano schede con funzioni diverse, quindi, più moduli nella medesima estetica di prodotto;

– componibilità: uno speciale giunto permette di unire più moduli che formano terminali con funzioni diverse e di forme diverse (terminale apriporta, terminale con codice PIN, tastiera apriporta, terminale rilevazione presenze, ecc.);

–  colore: la variabile della scelta del colore ottenuta mediante gli anelli colorati intercambiabili (novità assoluta nella categoria), presenta importanti aspetti estetici e funzionali:

° la possibilità di ambientare nel modo più gradevole il terminale in ogni locale;

° l’opportunità di individuare con il colore le aree e i percorsi abilitati;

° la facoltà di modificare nel tempo  le aree e i percorsi mediante la sostituzione degli anell

– design: i terminali Cronos ZERO sono anche oggetti di design e sono stati     premiati alla XIX edizione del Compasso d’Oro ADI. Sono poco invasivi, hanno dimensioni molto ridotte (solo cm. 7,8×7.8×2.2),  ottenute con una tecnica di  microingegneria.

 

La soluzione Cronos assicura:

  • Un solo programma WEB per tutte le procedure
  • Una sola linea di terminali per tutte le applicazioni
  • Un solo badge individuale per tutte le funzioni 

I sistemi Cronos di controllo accessi e rilevazione presenze consentono di creare gradualmente un modello organizzativo aziendale di rilevazione gestione e controllo dei dati relativi al personale, modificabile nel tempo, in grado di assicurare un miglioramento dell’efficienza  mediante il monitoraggio e l’analisi tempestiva dei fenomeni critici, la riduzione delle perdite di tempo e la riduzione dei costi aziendali.

Zero C2 per il controllo accessi non prevede alcuna manutenzione e può essere installato anche all’aperto.

E’ un apriporta comodo, facile e bello. Comodo poiché consente l’apertura della porta anche con mani occupate. Facile perché le fasi di registrazione e cancellazione sono effettuate dall’utente. Bello perché esposto al Museo Permanente del Design ed è stato premiato al 19° Compasso d’Oro.

Allo stesso tempo è anche pratico e sicuro per la funzione della “Chiave Tag” che consente l’apertura di tutte le porte per cui è abilitato e perché le stesse chiavi non sono duplicabili.

E’ indicato principalmente per condomini e accessi scale oltre che per parcheggi, uffici negozi, locali riservati e magazzini. Si installa a tornelli, sbarre di accesso, serrande, cancelli e porte.

Il progetto Cronos Zero B3 Net si fonda sulle più avanzate tecnologie di microingegneria. Le stesse che hanno consentito lo sviluppo di così tante funzionalità in un prodotto dalle dimensioni ridotte.

L’unicità di Zero B3 Net è data dal nuovo concetto di colore, inteso soprattutto come supporto visivo per evidenziare diversi percorsi di accessibilità.

I diversi colori permettono inoltre di personalizzare i terminali con i colori aziendali e di modificarli in qualsiasi momento.

Il programma Cronos Keros per il controllo accessi è stato sviluppato integramente in linguaggio Java con tecnologia WEB e  costituisce un unico strumento modulare di gestione e controllo del personale in azienda. Fornisce una serie di informazioni utili per analizzare la frequenza degli spostamenti del personale, quali ad esempio:

–          gli spostamenti di una persona in in un determinato giorno o in un periodo;

–          quali persone sono transitate in un varco in un giorno o in un periodo;

–          chi era presente in un locale o in un’area a una certa data e ora; ecc.

–          mandare un segnale di avviso degli allarmi: porte aperte, ripetuti tentativi di transiti non autorizzati, ecc.

–          ricercare una persona mediante l’evidenza  dell’ultimo transito effettuato.

icona pdfScarica la brochure Zero B3 Net

icona pdfScarica la brochure Keros

Controllo accessi e sicurezza ultima modifica: 2014-02-10T16:30:01+00:00 da Giovanni Cerriana